Post

Visualizzazione dei post da Luglio, 2009

Complimenti

A volte ci vuole, soprattutto di fronte ai successi altrui. E allora faccio i complimenti…
…a Oscar Celestini, autore della copertina della prima edizione di In prima persona, che in casa Bonelli cura i colori della copertina dell’ultimo speciale di Brendon firmato dal visionario Chiaverotti.
…a Sasha Naspini che con Cento per cento ci regala un racconto lungo avvincente e decisamente credibile, soprattutto per il linguaggio e la capacità di calarsi nella mente di un ex pugile con un passato di sangue e sudore alle spalle.
…a Elisabetta Zanellato (detta Betty) che sforna un libro sui canti popolari delle nostre valli. E non importa se, ironia dei correttori ortografici, tra le sue pagine perché, poiché e caffè si mescolano in maniera deliziosa.
…ma soprattutto a Beatrice Adelizzi che guadagna una medaglia di bronzo ai mondiali di nuoto di Roma nella specialità “nuoto sincronizzato individuale”. Una sola domanda: ma se è da sola, con chi diavolo si deve sincronizzare? Misteri dello sport.

Frasi luglio 2009

Sicuro
“Dammi un consiglio spasmodico!”

Proseguiamo nella lotta!
“Dobbiamo proseguire nella lotta all’antimafia”.

Festa!
“Lavoro party time”.

Giganteschi
“Scrivilo a caratteri ubicali”.

Vimini, prima spiaggia a sinistra
“Per stare più comoda ho comprato una sedia di Rimini”.

Andrea Malabaila 25.06.2009

Immagine
Si alza il sipario sugli appuntamenti del Circolo Letture Corsare. L’inaugurazione ha coinvolto Andrea Malabaila con il suo L’Amore ci farà a pezzi, che racconta la storia di Andy (italiano) e Monika (tedesca), due ragazzi accomunati dalla passione per il tennis che si trovano al centro di un triangolo amoroso. La loro relazione muove i suoi passi sulla linea sottile che divide l’amore e l’amicizia. Sono diversi, quasi opposti: la loro unione ricorda i gusti di limone e cioccolato, che non dovrebbero essere accostati ma che piacciono ai due protagonisti.
Almeno, questo è ciò che credevo prima di cominciare la presentazione.
Io: “Monika è impregnata dalla cultura della sua patria. Tu parli tedesco?”
Andrea: “No”.
Io: “Ma almeno giochi a tennis?”
Andrea: “No”.
Io: “Credi davvero che l’amore sia la somma di amicizia e attrazione fisica?”
Andrea: “No”.
Io: “E il triangolo amoroso?”
Andrea: “No”.
Io: “Limone e cioccolato?”
Andrea: “No”.
Ok, mi sa che dovrò rileggere il libro…