Dopo l’estate niente oroscopi

Ho lasciato il mio posto al timone del blog, o meglio alla tastiera del pc, dicendo che gli oroscopi consigliavano riposo e ricarica al mio bistrattato segno. Ritorno dopo un mese e scopro, forse per la prima volta in vita mia, di cominciare a disaffezionarmi agli astri.
No, non è una conseguenza della scoperta di nuovi tre pianeti annessi al nostro sistema solare, e nemmeno del declassamento di Plutone a semplice asteroide: mio padre ne parlava già quindici anni fa e non sembrava per nulla preoccupato. È che nel guazzabuglio dei giornali estivi mi sono trovato in mano una copia di Vanity Fair. E da lì è cominciato il disastro.
Nulla da dire sul giornale, nel senso no comment che è meglio. Mi stupisce che ci scriva gente seria come Fiamma Satta, Daria Bignardi, Margherita Hack, Enrico Mentana. E poi c’è quel piccolo dettaglio del tempo di lettura degli articoli che mi ha dato un po’ fastidio… in calce a ogni pezzo c’è la scritta “tempo di lettura previsto: X minuti” che non ho capito bene a cosa serva. Se ci impiego di più sono stupido? E se ci metto meno vinco un premio? Serve per quando sei in bagno e non sai mai quanto tempo hai passato a leggere e quanto è lunga la coda di persone che aspetta fuori dalla porta?
Ma a parte questo, da buon scaramantico, la prima cosa che sono andato a leggere è l’oroscopo (bugia: ho letto subito l’articolo dell’esordio di una fanciulla 23enne di Brescia sul set di un film hard: la cultura è sempre al primo posto).
La rubrica è curata da Antonio Capitani che, manco a dirlo, ha un suo sito internet dal geniale nome CapitaniMioCapitani. Ecco alcune chicche delle sue previsioni per la settimana dal 10 al 16 agosto:
Ariete: miagola Venere in orbita zuccheroso-bisex (…) Il lavoro è pieno di fermenti vivi, come lo Yomo al mapo.
Capricorno: l’amore è un tantino stinto e qualche rapporto è ormai estinto. Ferragosto, però, è discinto.
Toro: Mercurio e Saturno spargono letame sul terreno dei rapporti. E anziché concimarli potrebbero farli appassire. Che puzza!
Leone: l’astro rosa (…) ringalluzzisce sentimenti, fascino, istinti suini. E vi rende serial killer cardiaci.
Acquario: la socievolezza di tutti voi si infortuna e se ne va in barella.
Sagittario: fra i cavalloni potreste correre la cavallina, incontrando stalloni e galoppini.
Pesci: Marte diventa pianeta rossetto…
…e così via. Ilarità generale? Mah! Sarò io che non capisco il suo humour, o che sono troppo abituato alla più seriosa Linda Wolf.
E la bilancia? “Fascinosi come il serpente dell’Eden convincerete più persone (…) a concedervi favori sul lavoro.”
Perdonami, Capitani, Mio Capitani. Ma cosa me ne frega se il lavoro è favorito nella settimana di Ferragosto? Secondo te dovrei interrompere le vacanze e tornare in ufficio per godere della mia buona stella? Certo che starei da dio: sarei solo soletto! Ma mi sembra una cosa del tutto indipendente dai transiti dei pianeti.
No, Capitani, Mio Capitani. Basta con gli oroscopi da “turista-fai-da-te”. Anzi, sai che faccio per sfruttare il favore degli astri in capo lavorativo? Vado a preparare qualche chilo di fotocopie del mio nuovo romanzo, tanto per farmi mandare qualche chilo di risposte negative dalle case editrici più importanti, e lo faccio con la consapevolezza di non poter nemmeno dare la colpa agli astri in caso di fallimento.
Ah, Capitani, Mio Capitani, quasi dimenticavo: il tempo di lettura previsto è di 6 minuti. Attenzione a non metterci di più.

Commenti

la gatta ha detto…
andrea, credo che non ti ringrazierò mai abbastanza per avermi svelato il segreto di "capitani mio capitani"

ho scoperto di essere un intelettuale e che le mie letture estive prefeite sono i giornali pettegolo-ginecologici [sic]..e poi anche tante altre cose di me che onestamente ignoravo!

davvero, non so come ho potuto vivere senza sapere tutto questo...ho scoperto che capitanimiocapitani ha finanche scritto un libro..

illuminante...

...
Andrea Borla ha detto…
Capitani ha scritto un libro?!? Noooooooooo! Mi verrebbe da dire "oggi scrivono proprio un po' tutti"... ma è la stessa cosa che qualcuno ha detto di me :(

Tanto per curiosità: hai rispettato i tempi di lettura consigliati al fondo del pezzo?

Ho visto che sei andata nuovamente in giro per il mondo: ah, beata la Gatta! Io mi sto pian piano trasformando in un francesce e la cosa mi spaventa molto.
la gatta ha detto…
in un francese???
bonjour!
allora ti possiamo svillaneggiare per la coppa del mondo?
Andrea Borla ha detto…
No. Cercate piuttosto di trovare un antidoto efficace!

Post popolari in questo blog

Gianrico Carofiglio

Regole utili e regole inutili

Antonio Caprarica